Home > Dolomiti Orientali > Monte Penna, una meta di ripiego a Sud del rifugio Venezia

Monte Penna, una meta di ripiego a Sud del rifugio Venezia

Andare nelle Dolomiti in inverno può comportare per gli incauti un grosso margine d’incertezza dovuta all’ignoranza delle condizioni e quantità della neve. Per questa ambiziosa gita dei primi di Febbraio ci proponiamo addirittura il Pelmo, uno dei prestigiosi 3000 delle Dolomiti Orientali che anche nella buona stagione non è una salita elementare. Con Mauro e Sandron ci trasferiamo via Valcellina e Longarone, nella Valle di Zoldo e precisamente a Zoppè, un bel paese sulla sin. orografica che quota 1466 m slm dove arriviamo prima dell’alba. Tutto tace o quasi mentre ci incamminiamo sul comodo percorso (viottolo e mulattiera con n. 471) che è il più breve approccio al rifugio Venezia, all’uscita dell’abitato siamo aggrediti dalle oche che risvegliano antichi ricordi storici riandando a quelle romane del Campidoglio. Senza altri inconvenienti alle 10 del mattino arriviamo al ricovero (già tardi!) dove ci dotiamo di piccozza e ramponi per salire lungo un ertissimo canalino alla cengia di Ball che al momento non esiste, trasformata com’è in uno sdrucciolo di neve ghiacciata dove teniamo consiglio. Avevamo previsto di evitare il passo del gatto alzandoci prima per un variante con un passo di IV, ma alla fine vince il buon senso e nonostante le rimostranze del Maurin si decide a malincuore per la rinuncia. Già la discesa richiede la sicurezza della corda e tocca comunque procedere faccia a monte ma torniamo al Venezia sani e salvi. Urge trovare una destinazione di ripiego, verso SE i piani modestamente inclinati del Penna  fanno al caso nostro. Ci dirigiamo verso di essi, dapprima salendo nel bosco di vecchi larici poi in terreno aperto senza itinerario preciso sprofondando abbondantemente nella neve che qui a settentrione non si è trasformata. Poi si continua sul filo della dorsale che è interrotta da spaccature che separano le varie quote fino alla cima che quota 2196m. Non fa troppo freddo e ci fermiamo per un po’ ad ammirare lo splendido panorama prima di ripartire, tuttavia non ci aggrada l’idea di rifare il faticoso percorso dell’andata e dopo un breve tratto ci affacciamo alla prima delle forcelle che dividono le varie quote, a Sud la neve è quasi assente e il canale pare fattibile. Tratti di roccette malsicure e balze erbose arrivano fino al rado bosco sottostante, troviamo anche una traccia che seguita a destra arriva al sentiero della mattina. Con la coscienza a posto possiamo tornare in paese. 1997.

1 Alba a Zoppè

2 Aggrediti dalle oche

3 Il Pelmo al sole del mattino

4 Salendo al rifugio vista sul Sorapis

5 Il Rifugio Venezia

6 Salita alla Cengia di Ball

7 Pendio ripido

8 Ritirata dalla cengia

9 L'alternativa è il dirimpettaio M. Penna

10 Il monte Penna

11 Faticando fra i larici

12 Sull'intonsa dorsale

13 Il Pelmo sempre in primo piano

14 Gli amici nel finale

15 Dalla Cima verso Est Preti, Duranno e Bosconero

16 Spaccature sulla dorsale, sullo sfondo il Civetta

17 Tele sul gruppo del Bosconero

18 Discesa sul versante opposto

  1. gennaio 21, 2016 alle 2:29 pm

    Sarà pur stato per voi un ripiego, ma il Penna vi ha regalato una magnifica vista del Pelmo e non solo del Pelmo.
    Mi chiedo se avete rischiato di più quando vi siete trovati di fronte a quelle oche inferocite, oppure all’insidiosa ripida neve ghiacciata … ^_^
    Temerari!

    • gennaio 21, 2016 alle 3:26 pm

      Temerari ma non troppo visto che l’obiettivo principale è stato mancato. Mandi
      Rino

      • gennaio 21, 2016 alle 3:41 pm

        Rino, l’obiettivo primario, il più importante dovrebbe essere sempre il tornare indietro tutti sani e salvi sulle proprie gambe, rinunciare ad una meta ambiziosa in quelle condizioni, sarà stato deludente, ma è stata una decisione saggia, mi pare.

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: