Home > Dolomiti Friulane > Cima della Spalla (2234m), la normale dalla Val Zemola

Cima della Spalla (2234m), la normale dalla Val Zemola

Torniamo ancora nel feudo di Mauro Corona, alpinista, scrittore e perché no, filosofo della val Zemola. Da Erto saliamo dunque in auto fino al parcheggio, piuttosto affollato in questa giornata di metà Agosto, di Casera Mela, 1180m. Da qui con il segnavia 174 saliamo al Rifugio Maniago, 1730m, in ultimo un tratto di strada è inevitabile, scopriremo il perché al ritorno. Archiviate da tempo le due cime più importanti non resta altro che dedicarsi a quelle minori come quella odierna che è  la prima della cresta che dal Duranno si dirige verso Ovest. Il ricovero dopo molti anni  è attualmente gestito anche se quando ci arriviamo nelle prime ore del mattino è in pratica deserto. I due amici che mi sollevano lo spirito con le loro discussioni per futili motivi sono Mauro e Ermanno, le loro opinioni divergono su tutto e mi tocca soffrire, visti i toni, di un certo inquinamento acustico. Facciamo una breve pausa prima di ripartire verso sinistra seguendo il sentiero con il n. 382 che dopo un traverso in piano fra i mughi sale al roccioso circo della Val Bozzia. Costeggiandolo sotto le pareti sulla destra si arriva a un largo cengione in parte un po’ esposto che permette di superare una fascia rocciosa, qualche banco di nebbia rende il tutto più interessante. Alla fine più facilmente si esce alla larga e sabbiosa sella della Spalla, 2133m, con vasto panorama verso le Dolomiti e sovrastati dalla poderosa mole del Duranno. Da qui verso sinistra con un centinaio di metri di dislivello da superare e seguendo il facile dorso di ghiaino si posano le estremità sulla meta designata, veniamo accolti da alcuni stambecchi (una mamma con i piccoli). La vista è molto attraente,  Duranno e Cima dei Preti giocano a nascondino con la innocua nuvolaglia e ci facciamo una lunga sosta. Si potrebbe proseguire facendo un pezzo del sentiero Zandonella, ma annoveriamo nello sparuto gruppetto un dissidente, perciò torniamo al rifugio per la strada già fatta incrociando un paio di gruppi che salgono adesso. Anche se al Maniago c’è un bel movimento sostiamo comunque per il pranzo per far girare l’economia, avendo modo di assistere a due fatti piuttosto sconcertanti, il primo è il ruscello misteriosamente scomparso mentre  stamattina scorreva copiosamente. Il secondo avvenimento ha avuto anche l’onore di un articolo sul Messaggero, un gruppo tutto al femminile intento a fare merenda sul prato ben rasato viene fatto sloggiare dal gestore senza tanti complimenti alla faccia dell’accoglienza. Ospiti di gente unica!  Al ritorno vorremmo evitare la noiosa strada e iniziamo la discesa sul vecchio sentiero, i segni sono cancellati ma ancora visibili, l’arcano viene svelato quando arriviamo a quello che nella memoria era un dorso ghiaioso si è trasformato in una lama di coltello, come da consuetudine ci facciamo un tratto di Camel Trophi prima di riagguantare la strada. Sei ore in tutto il 12 Agosto 2012.

1 Al rifugio Maniago

2 Entrando in val Bozzia

3 Sulla rampa rocciosa

4 Forcella della Spalla

5 Salendo alla cima il Duranno emerge dalle nebbie

6 Sulla Cima della Spalla

7 La madre vigila i capretti

8 Verso SO

9 La Cima dei Preti

10 Il ritorno

11 Discesa sulla cengia

12 Raponzolo delle rocce

13 Il vallone della salita

14 Brindando all'impresa fuori dal rifugio

15 Il funghetto

16 L'invitante imbocco del sentiero

17 Le fresche acque del Gè di Pèzzei

18 A Casera Mela l'ultimo ristoro

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: