Home > 3000 delle Dolomiti, Dolomiti Orientali > Popera, l’anello delle ferrate

Popera, l’anello delle ferrate

Le tre ferrate consentono anche al comune camminatore un poco esperto di circumnavigare il Popera e Cima Undici e inoltrarsi in un ambiente grandioso di selvagge crode altrimenti riservate agli alpinisti. Il punto più favorevole di partenza dell’anello è il rifugio Italo Lunelli (1568 m) in Selvapiana dove si arriva in auto con una deviazione a sin. dalla strada che da Santo Stefano sale al passo di Monte Croce Comelico. Le descrizioni precise, puntuali e dettagliate si trovano nelle guide con le quali non posso competere, voglio solo raccontare qual è stata la nostra esperienza nell’anno di grazia 1983 il mese di Agosto, con i compagni Diego e Carlo quando in pratica eravamo i tre componenti  della squadra corse. Ai tempi non si usavano ancora imbraghi, dissipatori e caschi e altri ammennicoli, oltre alla buona volontà non ci eravamo portati nient’altro a parte la mia inutile piccozza che faceva bella figura sullo zaino.

Primo giorno: Trasferimento da Udine al Lunelli, salita al rif. Berti, ferrate Roghel e Cengia Gabriella, rif. Carducci e via normale al Popera

Giornata entusiasmante, alle 6 ¼ parcheggiamo al Lunelli per arrivare fra le nebbie in dissolvimento al soprastante rifugio dedicato ad Antonio Berti(1958m) alle 7, seguendo i segni verso sin. arriviamo all’attacco della Roghel che con alcune scalette strapiombanti sale alla forcella degli Sfulmini da dove ci si affaccia  al Cadin di Stallata con il bivacco Battaglion Cadore. Non stiamo tanto a cincischiare, al di là scendiamo alla Cengia Gabriella che traversa espostamente per un tratto sotto al monte Giralba compiendo un arco di cerchio fino ai detriti della valle stessa. Ora facilmente saliamo alla sella del rifugio Carducci, 2297m, sono le 11. Dopo aver prenotato un giaciglio per la notte abbiamo ancora benzina per salire il Popera, sono ancora 700 m di dislivello, saliamo prima a forcella Giralba, per tracce quindi al ghiacciaio della Busa di Dentro fino a una selletta verso NE e da qui per cresta quasi elementare alla vetta (3046m) poco prima delle due del pomeriggio. Nebbia fitta, poi si mette a piovigginare e prima delle tre rientriamo al rifugio. Tempi lunghi, il ricovero è strapieno e prima di notte mancano ancora molte ore.

1 Dalle nebbie emerge il rifugio Antonio Berti

2 In salita all'attacco della Roghel

3 L'attacco

4 Sulle scalette strapiombanti della ferrata

5 Gli Sfulmini di Popera

6 Alla forcella

7 Il Cadin di Stallata dalla forcella

8 La Cengia Gabriella

9 Sulla cengia

10 Gli Sfulmini dalla cengia

11 Affaccio alla Val Giralba

12 Forcella Giralba

13 Il ghiacciaio della Busa di Dentro

14 La Cima del Popera

Secondo giorno: Strada degli Alpini, passo della Sentinella e ferrata Zandonella alla Croda Rossa di Sesto

Poco dopo le sei ripartiamo, dopo la sella Giralba ci inoltriamo nel severo ambiente settentrionali delle pareti di Cima Undici lungo i sentieri scavati dagli Alpini nella Grande Guerra, dopo aver documentato il passaggio della fessura si risale traversando qualche canale di neve, in seguito  seguendo le attrezzature si arriva al sole del Passo della Sentinella, 2710m in circa tre ore. Divallando ci attira la nuova (ai tempi) ferrata Zandonella che porta al terrazzo della Croda Rossa (di Sesto) dove arriviamo alle 10.45, scendiamo poi al Vallon Popera lungo la variante di SE fino al ghiacciaio ora scomparso, in quell’anno era appena riemersa la salma di un Alpino risalente al primo conflitto mondiale. All’una del pomeriggio ripassiamo dal Berti. Giunti a Udine troppo presto che i festeggiamenti all’Allegria in Borgo Grazzano durano anche troppo.

15 Il mattino seguente

16 La Croda dei Toni al primo sole

17 Rifugio Carducci

18 In partenza

19 Passo del gatto sulla strada degli Alpini

20 L'immagine più spettacolare

21 Le fredde pareti di Cima Undici

22 Da una spalla la Croda dei Toni

23 Un canale innevato

24 Controluce sulle creste

25 Passaggio con gradini

26 A N l'alta Pusteria e le ultime Carniche

27 Il Passo della Sentinella

28 Alla Croda Rossa per la Zandonella

29 Nevai nel vallone della Sentinella

30 Resti bellici sulla Croda Rossa

31 Sulla Croda Rossa

32 Il Popera dalla Croda Rossa

33 Vallon Popera

34 La Croda Rossa

35 L'ormai scomparso ghiacciaio del Vallon Popera

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: