Home > Prealpi Giulie Occ. > L’anello del Monte Briniza (1636m) da Monteaperta

L’anello del Monte Briniza (1636m) da Monteaperta

La dorsale del Gran Monte è disposta in senso longitudinale fra il corso del Torre e l’Isonzo (comprendendo fra le varie elevazioni anche lo Stol, completamente in Slovenia. Il versante N è ricoperto da fitti boschi di faggi mentre  quello opposto è quasi interamente a zolle erbose con qualche affioramento calcareo. Per le quote modeste può essere una meta potabile in tutte le stagioni, evitando magari gli assolati pendii meridionali in piena estate. Dopo questa noiosa premessa, superflua per i friulani, passo ora alla gita in questione che è un pezzo d’antiquariato come si vedrà dall’abbigliamento dei protagonisti, parliamo del marzo 1983.

Il punto di partenza è il paese di Monteaperta che in quegli anni ebbe un momento di notorietà grazie alla squadra di tiro alla fune femminile delle Tigri, la cui monumentale capitana (Ileana, mi pare) era anche la gestrice dell’osteria. Per arrivarci esistono varie possibilità, quella da noi seguita parte da Tarcento da dove si segue la statale per il passo di Tanamea fino a Vedronza dove si svolta a destra , dopo Lusevera e Micottis  e finalmente la nostra località, quota sui 600m. Parcheggiamo di fronte al bar, l’inizio del sentiero (il 711) e lì vicino accanto alla chiesa, clima buono per la stagione con un po’ di foschia. Quattro i compagni, abituali in quei giorni, uno è sparito, con il cjargniel bevo un tajut ogni tanto, per finire due morosi che ho ritrovato di recente, sono felicemente coniugati con due figli che vanno all’università. L’antica mulattiera sale regolarmente a tornanti fra le zolle erbose fino alla sella di cresta a 1540m, il versante N è ancora innevato e intanto che gli amici si riposano salgo fino alla quota a Est (Lausciovizza sulla carta, 1615m), poi tutti assieme fino a uno dei numerosi cocuzzoli del crinale a occidente con belle visioni sulle Giulie, Alpi e Prealpi. La coppia si ferma qui dichiarandosi appagata. Proprio quando il percorso diventa interessante, ci sono da superare ancora dei bei rilievi prima di arrivare al Briniza che è poi la cima più alta, non ricordo se prima o dopo in un tratto siamo costretti a spostarci a Nord per evitare un saltino, la neve è buona, si affonda quel tanto che dà sicurezza. In seguito tutto si appiana e si cammina tranquillamente, andando avanti verso O si arriverebbe alla Testa Grande (l’ultima cima) da dove un’ ulteriore traccia segnata riporterebbe al punto di partenza, ma il solito diavoletto si fa vivo sotto le apparenze di un infido imbuto erboso che ci attira. Non resistiamo a simili lusinghe e scendiamo di lì, dopo qualche peripezia usciamo tutti interi sulla mulattiera fatta in salita. Devo avvertire che su questi ripidissimi pendii si sono verificate parecchie disgrazie e questo povero scritto non è una istigazione a delinquere. Otto ore (comprese le varie soste), dislivello virtuale 1000 m, reale un po’ di più viste le varie risalite.

1 Il Gran Monte

2 Capre a lato del sentiero

3 Erica in fiore

4 Il sentiero per la sella

5 La sella del Gran Monte

6 I compagni con il maestoso sfondo del Canin

7 Il Briniza dai pressi della sella

8 L'ex caserma e le Giulie Or.

9 Le creste dei Musi

10 A nord c'è ancora parecchia neve

11 Comincia la traversata

12 Sul crinale

13 In cresta

14 Nel versante nord

15 Dopo la cima i pendii sono più dolci

16 Discesa sugli esposti erbai

17 Un'altra immagine della discesa

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: