Home > Dolomiti Friulane > L’anello Pala Fontana-Ciastelat dal Piancavallo

L’anello Pala Fontana-Ciastelat dal Piancavallo

Le due cime sono le maggiori della dorsale a Est del Piancavallo che da Aviano prosegue fino alla Valcellina con quote minori rispetto alla cresta principale del gruppo diventando per questo delle mete interessanti l’inverno quando per l’innevamento le più alte diventano inaccessibili. Ci sono stato più volte, niente di nuovo sotto il sole per questa gita per la quale partiamo proprio dal deserto, per l’assenza di neve sulle piste, Piancavallo, protagonista il solito gruppo dei matusa per l’occasione al gran completo. Dalla strada più a occidente traversiamo alti sopra il centro svoltando poi a destra salendo fino a una cabina dell’Enel dove si parcheggia, una tabella con segnavia bianco-blu informa che qui ha inizio il sentiero delle malghe, 1267 m di quota. Lasciandoci alle spalle i versanti del Monte Cavallo carichi neve che scompaiono fra le nuvole e con il cielo che rimane bigio ci avviamo nella faggeta fra doline e avvallamenti  fino ad uscire in terreno aperto alla casera Caseratte 1349m, con poco distante a O la casera di Valfredda. Nelle precedenti visite con la neve e il sentiero non rintracciabile ero passato da questa, attualmente c’è stata una proliferazione di tabelle e proseguiamo sul sentiero 985 che si dirige verso N a mezza costa di una dorsale secondaria. Senza grossi dislivelli si prosegue lungamente toccando anche in un punto la cresta, poi si perde quota fino a una radura con ulteriori indicazioni. A destra e cambiando il numero del sentiero (ora  988) arriviamo nella nebbia alla forcella di Giais (1442) con un Cristo e altre tabelle, lasciamo ora il sentiero principale per salire a sinistra la traccia comunque segnalata anche se senza numero che sale da S alla Pala Fontana,1637 m, tracciato fra ripide pale erbose e superando qualche cocuzzolo secondario. Sull’ultima rampa ci sorprende un’improvvisa schiarita che consente di spaziare con la vista fino al mare rincuorando i baldi (e canuti) escursionisti. Il ripetitore in cima rovina alquanto l’ambiente, d’altronde siamo tutti schiavi di questi segnali, tocca sopportare. Andiamo avanti verso Nord rientrando ben presto nella caligine, superiamo un tratto abbastanza esposto dove ci sono gli ancoraggi ma non il cavo, perdendo quota fino ai segni con le indicazioni a sinistra per il Ciastelat, che è poi la più elevata della nostra dorsale con i suoi 1641 m. Una larga dorsale di faggi conduce alla base del rilievo dove risplende di nuovo il sole. La traccia sale fra rocce e mughi da sinistra fino alla cresta e per questa in breve alla panoramicissima vetta, tre ore in tutto. Qui facciamo la pausa pranzo godendoci  il paesaggio e la bottiglia del pregevole Merlot (Ipavec di Albana) portato da un previdente amico, ripartiamo dopo un’ora. Ripercorriamo la dorsale fino al primo bivio (nella precedente visita non ancora segnalato, ora n. 971) da dove scendiamo a destra. All’uscita del bosco il sentiero attraversa un altopiano di antichi pascoli ripulito dai sassi con paziente lavoro che porta a un’ulteriore crocevia, proseguendo diritti torniamo sul percorso dell’andata. Due ore, sei in tutto con la sosta, il 17 Dicembre 2014.

1 Casera Caseratte e Col Ceschet

2 Forcella di Giais

3 Le creste del Cavallo

4 Salendo alla Pala Fontana

5 Sulla larga dorsale

6 Dalla cima vista fino al mare

7 Sulla Pala Fontana

8 Traversata al Cjastelat

9 Faggio contorto con segnavia sulla cresta

10 Nella faggeta

11 Il Ciastelat

12 Salita al Ciastelat

13 Il gradino roccioso

14 Sulla seconda cima della giornata

15 Oltre il Cellina riconoscibili la Vacalizza e il Resettum

16 Degustazioni di vino

17 Altri preferiscono la birra

18 E' ora di scendere

19 Per vecchi pascoli

20 Quanti sassi spostati

21 All'ultimo crocevia

22 Ripassiamo da Caseratte

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: