Home > Lienzer Dolomiten > Eggenkofel 2590 m – L’ultima cima rocciosa delle Lienzer verso Ovest

Eggenkofel 2590 m – L’ultima cima rocciosa delle Lienzer verso Ovest

Avevo associato il toponimo della cima per assonanza alle uova e solo per scrupolo ho consultato il dizionario dal quale ho appreso che Egg significa erpice, Kofel indica di solito una vetta arrotondata, quindi si potrebbe tradurre con lo spannometro come Testa dell’Erpice, non me ne vogliano i Germanisti.  La salita si svolge nel versante meridionale e l’approccio obbligato provenendo da l Friuli comporta il passo di Monte Croce Carnico e la discesa a Mauthen. Passato il ponte sul Gail si svolta a sinistra per la Lesachtal che si risale fino a Untertilliach, amena località agroturistica nell’alta valle (poco prima si lascia in alto a destra il villaggio di Eggen che vanta lo stesso toponimo del monte da noi vagheggiato). Si potrebbe comunque anche arrivare da Ovest, ovvero dalla val Pusteria passando il confine a Prato alla Drava. A sinistra della chiesa inizia una comoda forestale che si alza lungamente nel bosco, a un certo punto troviamo il divieto, chiediamo lumi a un indigeno che scende, ci chiarisce che con il divieto si può proseguire a proprio rischio e pericolo ma senza incorrere in sanzioni, in pratica dal paese (1200m) parcheggiamo a circa 1800. Siamo al limite della vegetazione di alto fusto, poi c’è un vasto altopiano erboso poco pendente cosparso di numerosi stavoli in legno con bella vista sulla valle e le dirimpettaie Alpi Carniche, lo rimontiamo con il segnavia 30. Da una casetta esce un signore in vena di chiacchiere, appreso che siamo italiani va a prendere una bottiglia di liquore, non possiamo rifiutare ma ne prendiamo solo un bicchierino, altrimenti la gita finiva qui, e così galvanizzati riprendiamo il cammino passando vicino a un scuro laghetto che riflette l’immagine dell’Eggenkofel, si presenta come un’allungata dorsale rocciosa. Arriviamo sotto le pareti (nel frattempo abbiamo perso di vista i segni), le costeggiamo fino all’orlo di un canalone dirupato e sull’opposto lato occhieggiamo di nuovo la traccia e al di là anche i segni (sent. n. 33). Nonostante il colore la qualità del calcare, almeno dove si sviluppa la salita è buona, con difficoltà che non superano il primo grado arriviamo a un fotogenico intaglio che consente l’ingresso a una rampa sotto strapiombi, poi troviamo uno svasato canalone a placche e saltini che esce sulla cresta a occidente della vetta, contrassegnata da una cospicua Croce. La traccia prosegue poco sotto il filo fino ad arrivarci. Il panorama è vastissimo e si spazia dalle Giulie alle Carniche a S, a N gli Alti Tauri e più vicino il nodo centrale delle Lienzer e molto altro. Dopo esserci ristorati ci spostiamo brevemente sulla cresta verso O a meritarci quella che per essere un paio di m più alta dovrebbe essere il vero culmine. La calata a valle copia fedelmente l’ascesa.

Un poco lunga la strada  ma in una vallata esemplare con modesti dislivelli, la via di salita è sicura e piacevole in posti non molto battuti, due ore e mezza all’andata, sei partecipanti, novembre 2005, purtroppo i colori delle Dia (che all’epoca stavano cedendo al digitale) non sono il massimo, ma toccava accontentarsi.

1 Pascoli e fienili sull'altopiano

2 La baita della o dello Schnaps

3 Verso le Alpi Carniche, qui Coglians e Volaia

4 Compare l'Eggenkofel

5 La Cima riflessa nell'immancabile laghetto

6 Salendo all'attacco

7 Il canale d'attacco

8 L'accesso alla rampa

9 Sulla rampa

10 Segue un canalino a placche

11 La cima dalla cresta Est

12 Dalla cresta le Lienzer e la valle del Gail

13 Carniche e Giulie dalla vetta

14 I compagni alla Croce di vetta

15 Proseguiamo fino alla Cima Ovest forse più alta di un paio di metri

16 Tele sul Grossglockner

17 Il Gross Venediger

18 Le placche argentee delle Donnacce (Boses Weibele)

19 Ritorno sulla via di salita, l'imbocco del canale

20 Sui pascoli dirimpetto alla cresta di confine delle Alpi Carniche

21 Il gruppo soddisfatto alla baita

Categorie:Lienzer Dolomiten Tag:
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: