Home > Dolomiti Orientali > Cima d’Ambata 2872m, un’elegante cima a SE del gruppo

Cima d’Ambata 2872m, un’elegante cima a SE del gruppo

La nostra cima si trova nella diramazione S delle Dolomiti di Sesto nel gruppo del Popera e le fanno compagnia, a partire dal passo di S.Antonio, la cima dell’Aiarnola  (l’unica segnalata), la Croda da Campo e la Cima Bagni (La più complessa e difficile da salire) e varie cime minori, se poi ci si trova anche su una via di misto,come dice Vasco, andiamo al massimo. Si parte dunque dal Rif. Lunelli sopra Padola in val Comelico e si incomincia bene in discesa a varcare il torrente sottostante e poi in saliscendi sotto la cima Bagni fino al un largo vallone che si risale  passando sotto il bivacco Piovan e da qui a destra per imboccareil canale che scende da forcella Anna. Siamo in tre agguerriti pensionati, muniti dell’attrezzatura del caso,corda (un pezzo), piccozza e un minimo di attrezzatura di assicurazione. Si entra nel colatoio con una traversata un pò esposta passando il ruscello su placche, poi come previsto si trova la neve, e anche dura,cosi’ dobbiamo estrarre la picca, il secondo anche i ramponi, il terzo opta per un giro verso il Berti. Il pendio man mano che si sale si restringe e diventa più erto, che quasi mi pento di non avere ai piedi i ramponi che invece riposano al caldo dell’armadio, fino a che sbuchiamo al sole della forcella. Il percorso segnalato continua  in discesa verso il bivacco Gera, mentre il nostro itinerario prosegue in salita in direzione O per canalini e roccette, attraversando un paio di volte un torrentello, orientati da qualche raro ometto, per entrare in un vallone di ghiaie e sfasciumi parzialmente innevato: la nostra cima, bifida è li’ in fondo, si risale faticosamente mentre diventa più ripido e roccioso uscendo a un intaglio a sinistra della marcissima anticima, si passa in versante Auronzo e con un breve e delicato traverso sooto quest’ultima e una salita di pochi metri (II°) all’esigua e esposta crestina del culmine, segnalato da un modesto bastone. In discesa idem, ma la neve si è smollata un pò ed è tutto più facile anche se il sentierino sassoso e le risalite rendono il tutto piuttosto faticoso. Non abbiamo adoperato la corda, comunque averla nel sacco è ampiamente giustificato.
1 Il rifugio Lunelli
2  Anfiteatro del Lunelli
3  Al centro la C. d
4 Cima Bagni
5 Il canalone nevoso
6 Risalita canalone
7 Al sole di F.Anna
8 Ruscello
9 Prime roccette
11 A destra ant. e cima D
10 Cima Anna durante la salita
12 Il Traverso
13 Ultimo passo
14 L
14 Popera
15 Carniche Occ. e Alti Tauri
Montagna solitaria, accesso vario, in uno spendido circondario di crode, verso N le Carniche e i Tauri, 7/ore in tutto soste comprese. 21 Luglio 2010
Categorie:Dolomiti Orientali Tag:
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: