Home > Alpi Carniche > Cjasut dal Sior e monti Forcjadice e Vualt da Dordolla

Cjasut dal Sior e monti Forcjadice e Vualt da Dordolla

Niente di nuovo da segnalare, agli albori della mia carriera proprio dal rifugio Grauzaria e da Casera Vualt ero partito e mantengo tuttora un legame affettivo per queste montagne, per il Cjasut dal Sior ero già passato un paio di volte. Epifania del 2010, da Moggio saliamo in Val Aupa e con una breve deviazione a destra arriviamo alla piazzetta di Dordolla (Venezia è bella, Dordolla sua Sorella) con un effimero sole che illumina con luce fredda la dirimpettaia Grauzaria e compagnia ridotta al minimo, solo due i partecipanti. Saliamo per le viuzze del paesello che avrebbe meritato una più rigorosa ricostruzione dopo il terremoto, a monte del paese si trova la tabella con le indicazioni, il nostro sentiero porta il numero 622 che ci indirizza a Nord con un lungo spostamento e qualche saliscendi  prima di cominciare a salire decisamente sulla vecchia mulattiera militare. Non è una giornata molto incoraggiante, ora il cielo si è coperto completamente e dobbiamo battere la traccia nella neve, quando arriviamo sotto le pendici delle due quote del Forcjadice 1579/1600 m decidiamo di soprassedere alla ventilata salita alla cima del Vualt anche perché ora sta iniziando a fioccare debolmente. Saliamo alla meglio fra mughi e alberelli uscendo alla quota minore, alla più alta si arriva percorrendo la facile dorsale con panorama limitato ma suggestivo con sosta di pochi minuti, tornati alla mulattiera ridiscendiamo trovando riparo sotto un roccione per consumare i nostri viveri.

 Primo e ultimo sole sulla Creta Grauzaria

 Dordolla

 Dordolla

 Sentiero 422 - nella faggeta

 In salita

 Aggirando i dirupi del Forcjadice

 Salita alla cima

Sulla dorsale a mughi

 Dalla cima verso Sud

 E verso la Grauzaria

 Il poco ospitale luogo di sosta

8 Dicembre 2013, l’unico itinerario che ancora mancava era quello per il sentiero delle Lope che si collega al  422 subito a monte del Forcjadice, ne avevo visto l’imbocco per la discesa in una precedente escursione. Quando arriviamo a Dordolla ci sono tre baldi giovani in partenza, sono anche loro diretti al Cjasut, meglio, troveremo la pista già battuta. Al bivio  sopra al paese proseguiamo verso Nord con il sentiero 425 diretto a Forcella Vualt, gli stavoli che ricordavo diruti sono stati ricostruiti e il percorso risulta piacevole, il cielo velato fa ben sperare. La nostra deviazione si trova prima del guado al Riu di Val, segnalata in blu sempre sui resti di una mulattiera militare che in brevi tratti è franata o invasa dalla vegetazione ma resta sempre ben percorribile e consente un cospicuo risparmio di tempo, quando ci ricolleghiamo al sentiero numerato la pista non è ancora battuta, i ragazzi o sono saliti per la forcella Vualt  oppure si trovano più indietro, in ogni caso bisogna aprirsi la strada sugli innumerevoli tornanti fra i mughi. A volte si sprofonda ma per lo più la neve è abbastanza dura, infine usciamo al sole e ai vasti panorami della sella fra le due cime del Vualt dov’è situato il bella posizione il Cjasut del Sior, 1744 m. Qui incontriamo un altro gitante con cagnetto che arriva dal parcheggio in Val Alba (1050 m circa). Attendiamo parecchio prima di vedere apparire i nostri concorrenti di Dordolla che si sono attrezzati di ramponi, è il momento per noi di ripartire verso la Cima Est del Vualt 1725 m che offre una migliore vista sulla valle (La maggiore, 1752 m si trova proprio sopra al ricovero), per arrivarci si attraversa una simpatica crestina, per lo più sulla destra. Mentre ci godiamo la meritata vetta stanno arrivando altre persone sempre dalla Val Alba, il luogo è abbastanza gettonato ma nessuno si sogna di fare i pochi passi che mancano alle due mugose cimette. Mi piacerebbe scendere verso forcella Vualt con l’itinerario diretto sulle Creste d’Argento, uno degli amici si rifiuta, pertanto risaliamo al Cjasut scendendo in seguito sulla battuta mulattiera nella nominata Val Alba fino a riprendere nei pressi di Forcella Forcjadice pochi metri più in alto che vale la pena superare. La mulattiera esce poi al ripiano dell’ex caserma, da qui una strada alquanto noiosa passando poco sopra le sorgenti dell’Alba conduce a Casera Vualt 1168 m, in amena posizione con vista su Cjavalz e Zuc del Boor, per arrivare ai fatidici 1300 metri di dislivello mancano i quasi 100 della risalita a Forcella Vualt 1282 m. Si sale alle spalle del bivacco in una faggeta d’alto fusto per calare al di là (segnavia 425) al bel guado sul Riu di Val e a Dordolla dove l’unico bar presente in Val Aupa a monte di Moggio può offrire ristoro alle gole secche. Tre ore per l’ascesa al Cjasut, otto in tutto soste comprese. Per concludere degnamente il giro è d’obbligo il ristoro al Leon Bianco di Moggio dove abbiamo la ventura d’incontrare “Mizio” Antoniutti gran conoscitore di questi monti.

 Dordolla

 L'agevole sentiero delle Lope

 Rudere al ricongiungimento con il sentiero numerato

 Plauris e Masereit

 I tornanti fra i mughi

 Sotto al Forcjadice il sent. 422

Sernio e Grauzaria

 Al Cjasut dal Sior

 Ciavals e Zuc dal Boor

 La Cima del Vualt

 A destra la Cima del Vualt

 La rampa finale

 In Cima

 La mulattiera della val Alba

 Forc. Forcjadice

 L'ex casermone

 Da Casera Vualt il Cjavals e lo Zuc dal Boor

 Bosco di faggi a forcella Vualt

 Pausa al sole del pomeriggio

 Guado del Riu di Val

Categorie: Alpi Carniche Tag:
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 52 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: