Home > Alpi Carniche > Crete di Gleris, traversata Cima di Mezzo, del Muini e della Pecora

Crete di Gleris, traversata Cima di Mezzo, del Muini e della Pecora

Salendo da Pontebba  verso Sella Cereschiatis appare una dentata cresta di  cime ardite, sono le Crete di Gleris o Sette Picche (anche se sono più numerose), facenti parte del gruppo dello Zuc del Boor fra la Val Aupa e il Canale del Ferro, uno dei più disertati delle Alpi Carniche, non ci sono rifugi e gli unici punti d’appoggio sono un paio di casere ristrutturate e il bivacco Bianchi. La traversata delle sette cime più alte, anche se le difficoltà non oltrepassano il secondo grado, è un’impresa lunga e faticosa, più modestamente ne mettiamo in programma solo le tre centrali.  Le basi di partenza più comode sono la val  Alba e la strada che sale il vallone di Gleris costruite per il metanodotto, parzialmente asfaltate, con le quali si arriva a circa 1000 m di altitudine. La seconda fa al caso nostro, ci arriviamo passando dai paesi di Studena Alta e Aupa lasciandoci alle spalle il nebbione che grava sulla pianura, prima del passo già nominato all’unico bivio si prende la strada che si inoltra nel vallone di Gleris (ghiaie) posteggiando alla sbarra (circa 1120 m di quota). Dopo un breve tratto con il segnavia diretto alla forcella di Ponte di Muro cominciamo a salire a destra fra qualche mugo fino ad entrare nel letto a massi di un torrente  proveniente dalla visibile forcella del Forame, se si è fortunati si rintracciano dei  discreti bolli rossi fino ad uscire al Circo delle quattro Cime dove il canale si apre, posto assai suggestivo fra le pareti delle Cime Est, Alta, di Mezzo e del Muini. Per arrivare alla sovrastante forca del Forame non ci sono certo problemi di orientamento, occorre salire il largo canalone a  destra (quello di sinistra porta alla forcella stretta) che conserva ancora delle lingue di neve sopra gli anfratti rocciosi, il canalone offre anche qualche difficoltà (1° e un passaggio di 2°). L’affaccio dalla sella, 1960 m, verso Sud è spettacolare, dal mare di nubi emergono quali colossali scogli i monti,  per me la prima volta che mi capitava di assistere a questo fenomeno. Proseguendo verso destra (SE) per roccette meno friabili del previsto arriviamo sulla Cima di Mezzo (2029 m) festeggiando abbastanza parcamente con una bottiglia di tocai (poco da scialare, siamo in cinque). Ora proseguiamo nella stessa direzione calandoci, sempre seguendo i bollini, alla forcella del Muini (1930 m) roccia solida ma pass. di II per salire in breve alla Cima del Muini, sagrestano par furlan, 1944 m, più facile. Scendendo alla forcella della Pecora troviamo il settore più impegnativo sempre sul secondo grado. Dalla forcella (1827 m) la Cima della Pecora si scala per una cresta cui segue un bel  camino poi per erba e roccette si guadagna la terza vetta,  primo grado, 1883 m, ora torniamo all’ultima forcella da dove scendendo a N con il sentiero 430, dapprima  ripidamente, torniamo alla base. Novembre 1986.

1 Punte di Gleris

2 Il Cavallo di Pontebba

3 All'inizio della salita

4 Il Circo delle Quattro Cime

5 La val Aupa

6 La forcella del Forame

7 Salita alla forcella del Forame

8 Nel canale

9 Forcella del Forame

10 Mare di nuvole

11 La Cima di Mezzo

12 Lo sperone dove transita il sentiero di Gleris

13 Arrivo sulla Cima di Mezzo

14 Sulla Cima di Mezzo

15 Cima Alta, lontano il Montasio

16 La traversata continua...

17 Discesa dalla Cima del Muini

18 La Cima del Muini

19 Forcella della Pecora

20 In spaccata nel camino della Cima della Pecora in discesa

21 Sosta alla forcella della Pecora

22 Uno sguardo a Sud

23 A destra la forcella della Pecora

24 Le Crete di Gleris

About these ads
Categorie: Alpi Carniche Tag:
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 44 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: