Home > Dolomiti Friulane > Un’antica gita sul Col Nudo dopo una prematura nevicata autunnale

Un’antica gita sul Col Nudo dopo una prematura nevicata autunnale

Con i suoi 2471 m è la vetta più alta dell’ intero gruppo, per la nostra gita ci accostiamo dall’Alpago per il minore dislivello rispetto alla Valcellina. Il sabato notte si scatena il finimondo sotto forma di un violento temporale, partiamo al buio e sulla Pontebbana il mio compagno, piuttosto miope, passa indifferente sopra i rami caduti dai platani senza mollare l’acceleratore e bene o male arriviamo a Pieve d’Alpago da dove saliamo un po’ su asfalto e un poco con strada sterrata il Venal di Montanès arrivando quasi  fino alla Casera Scalet Bassa 1169 m, abbiamo giusto il tempo di posteggiare e di mettere gli scarponi  che torna a diluviare, ci ripariamo alla casera e quando torniamo sconsolatamente all’auto all’improvviso la pioggia cessa, sono, nonostante la partenza antelucana, le 9 ½ e fra le nuvole si apre qualche squarcio di blu lasciandoci  ammirare la nostra meta ben imbiancata. Ripartiamo in direzione del Passo di Valbona, i segni sono spariti sotto la neve e procediamo a vista, transitiamo sotto al gendarme chiamato Col Piero e senza altri inghippi ci arriviamo. All’inizio la cresta Ovest  non offre ostacoli essendo abbastanza ampia, come si arriva sulla Cima dei Lastei 2433 m il percorso diventa delicato, il filo è sottile e anche esposto, la neve non facilita certo le cose e sono anche  in pensiero per l’amico più giovane e meno esperto. Alla fine usciamo sulla dorsale che si allarga e alla modesta Croce di Vetta, l’aria nitida dopo la perturbazione offre una vista sterminata dal mare a un’infinità di monti. La discesa in versante SO dopo il canalino iniziale diventa elementare e tranquillamente torniamo alla casera. Siamo stati anche veloci, 5 ore e mezza in tutto, Ottobre 1987, primo grado nel tratto impegnativo.

1 Lago di S. Croce

2 Casera Scalet, sullo sfondo il Col Nudo

3 Il Col Nudo

4 Cascata dopo le precipitazioni

5 Il lago e il Col Visentin

6 Salendo al Passo di Valbona

7 Il Col Piero

8 Al Passo di Valbona

9 Accesso alla cresta

10 Sulla cresta

11 Sulla cresta

12 Sulla cresta

13 La Vetta

14 Verso le Dolomiti

15 Le Dolomiti d'Oltre Piave

16 Spalti e Monfalconi, ben visibile il Campanile di Montanaia

17 In Cima

18 Il Teverone con sullo sfondo il litorale

19 Ancora il Col Nudo dalla discesa

About these ads
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 46 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: